L’Associazione Nazionale Città del Vino, che promuove la vitivinicoltura di qualità, ci porta nell’entroterra di Rimini alla scoperta di una fiorente produzione di vini che per la loro qualità hanno ottenuto nel 1996 il riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata (DOC) dei Colli di Rimini.

Il nostro itinerario comincia dalla cittadina di Verrucchio posta in posizione rialzata nella Valle del Marecchia, con una spettacolare vista sulla costa riminese. Il borgo conserva ancora oggi la caratteristica struttura medievale con l’inespugnabile Rocca del Sasso, ma questa terra vanta una storia ancora più antica, la storia dell’evoluta Civiltà Villanoviana di origini etrusche, di cui si conservano ancora oggi testimonianze d’arte e cultura incredibilmente raffinate, ammirabili nel Museo Civico Archeologico. Ma Verrucchio è sopratutto la terra d’origine dei Signori di Rimini: qui nacque il Mastin Vecchio Malatesta da Verucchio, capostipite della potente famiglia. Così ricco di storia, il Borgo di Verrucchio si distingue anche per la produzione di un ottimo Sangiovese e di una delicata Cagnina di Romagna.

Ci spostiamo a Coriano situata a cavallo tra la pianura e le soleggiate colline della provincia di Rimini. Di origine antica, Coriano fu prima terra di Etruschi, Ubri e Romani, infine divenne roccaforte dei Malatesta: si possono ancora ammirare la storica cinta muraria esterna e le torri poligonali. La sua strategica posizione difensiva venne sfruttata anche nella storia recente, quando, durante la II Guerra Mondiale, Coriano fu teatro dello scontro tra le forze alleate e le truppe tedesche per lo sfondamento della Linea Gotica, la barriera difensiva tedesca nel Nord Italia. Il territorio collinare favorisce la coltivazione di uliveti e vigneti. All’olio e al vino, prodotti simbolo del territorio, sono dedicate fiere cittadine autunnali come la Fiera Del Sangiovese Coriano con spettacoli musicali, stand gastronomici e degustazione dei vini locali.

A conclusione del nostro itinerario giungiamo a San Clemente, cittadella fortificata che mostra in modo evidente l’impronta dei Signori di Rimini. La città sin dal XIV secolo gravitava nell’orbita dei Malatesta e le tracce più visibili dell’influenza malatestiana sono riscontrabili nei due borghi circostanti di Castelleale e Agello, tipici esempi di tumba, fattoria fortificata. Il vino regna sovrano nella produzione di questa terra e particolarmente sentita è la Sagra del vino durante la quale le cantine e i produttori locali si fronteggiano a colpi di calice in una cornice festosa: un’ottima occasione per assaggiare i migliori vini d’annata.

WINE-TOUR: Un viaggio tra le terre del Romagna Sangiovese DOC.

WINE-TOUR: Un viaggio tra le terre del Romagna Sangiovese DOC.

In questi mesi ho imparato a conoscere e a bere il Romagna Sangiovese: un rosso versatile, vivace e allegro proprio come la sua terra. Ed è di questa regione che vi voglio raccontare, perché un vino si scopre anche attraverso la conoscenza del territorio in cui nasce. È il momento di partire insieme per un…

Una gita a Dozza, il borgo dipinto dai mille colori

Una gita a Dozza, il borgo dipinto dai mille colori

Nelle mie gite alla scoperta dei luoghi del Romagna Sangiovese DOC, tra i vigneti e le cantine che lo producono, vi porto oggi in un luogo magico e molto particolare. Immaginatevi un borgo medievale sulle dolci colline tra Bologna e Imola, dove ogni casa ha dipinto sui suoi i muri tante storie sotto forma di…

Romagna Sangiovese Tour con Enoblogger

Romagna Sangiovese Tour con Enoblogger

Eccomi per la seconda volta in Romagna, sono rimasto talmente colpito dal primo tour che ho deciso di tornare per un altro viaggio all’insegna dell’enogastronomia. Il mio viaggio alla scoperta del Romagna Sangiovese DOC, questa volta, parte dalla città di Faenza dove arrivo con il treno e continua dalla città di Bertinoro dove posso ammirare la Colonna…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *