Cappesante-gratinate

Un antipasto veloce e facile da preparare, ideale per cene estive gustose. Una delicata panatura, profumata e leggera, ne fa un piatto particolarmente versatile, perché personalizzabile con erbette aromatiche di ogni tipo. Noi vi proponiamo una variante semplice, a base di prezzemolo, tuttavia è possibile ingentilire la portata anche con basilico, timo e maggiorana. Serviamo le capesante gratinate con un generoso calice di Romagna Pagadebit DOC.

Lista della spesa
15 capesante
100 gr di pane raffermo
2 spicchi d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
4-5 cucchiai di olio extravergine di oliva
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione
Per prima cosa occupiamoci della panatura. Prendiamo la crosta di un pane raffermo, meglio se pugliese, e riduciamolo in briciole aiutandoci con un mixer. Riponiamo il tutto in un ampio contenitore; aggiungiamo i due spicchi d’aglio schiacciati; il prezzemolo tritato e, dopo aver aggiustato di sale e pepe, mescoliamo il tutto.
A questo punto puliamo le capesante aiutandoci con un coltellino molto appuntito: apriamole, togliamo i molluschi e laviamoli abbondantemente sotto acqua corrente, quindi riponiamoli su uno straccio di cotone. Laviamo altrettanto bene i gusci.
Rimettete quindi i molluschi dentro alle conchiglie e copriamo con il composto di pane grattugiato e prezzemolo.
Disponiamo le nostre conchiglie sopra una pirofila, irroriamo con un filo d’olio e inforniamo a 250° per 20 minuti circa. Quando la superficie sarà dorata, le nostre capesante saranno ben gratinate e pronte per essere servite.

Leave a Reply