Seminario USA

Ottobre all’insegna dell’internazionalità per il Consorzio Vini di Romagna

Le esigenze del mercato globale portano e porteranno sempre di più verso l’internazionalizzazione delle aziende. Anche il settore del vino è dunque chiamato a rispondere a queste esigenze. E’ per questo che il Consorzio Vini di Romagna anche in questo 2017, dopo le positive esperienze ottenute negli anni precedenti, ha organizzato per il mese di ottobre una doppia trasferta negli USA, a News York e a Los Angeles, e una in Germania, a Monaco di Baviera, per presentare direttamente i vini romagnoli in due dei mercati che hanno dimostrato molta attenzione e grande interesse per i nostri prodotti. Inoltre, fra le due trasferte estere sarà “portato” in Romagna un gruppo selezionato di giornalisti internazionali, provenienti da Nord Europa e da Hong Kong, che per alcuni giorni visiteranno aziende e incontreranno i produttori, per scoprire in prima persona il territorio e “vivere” la rinomata ospitalità romagnola.

Nell’ambito del progetto OWSCU (Original Wine Style Canada Usa), co-finanziato dall’Unione Europea, il Consorzio Vini di Romagna, assieme ai Consorzi del Lambrusco, volerà negli Stati Uniti. Dall’1 al 4 ottobre sarà a New York, mentre dal 5 al 7 sarà a Los Angeles per una serie d’incontri commerciali e di degustazioni.

Le Quattro stagioni del Vino e del Cibo dell’Emilia Romagna” è, invece, il titolo dell’evento in programma il 23 ottobre a Monaco di Baviera. Monaco rappresenta il mercato regionale più grande per il vino italiano in Germania. Essendo un mercato consolidato, stabile e con grande conoscenza dei vini italiani, è interessato anche a nuovi vitigni e tipologie di prodotti.

«Come ogni anno al termine della vendemmia siamo pronti a portare il nostro vino in giro per il Mondo – sottolinea Giordano Zinzani, Presidente del Consorzio Vini di RomagnaAndiamo quindi in USA e in Germania consapevoli che il nostro vino ancora una volta saprà raccogliere apprezzamenti e saprà soddisfare i tanti addetti al settore che incontreremo. Siamo però anche consapevoli che ci apprestiamo a partire al termine di una vendemmia fra le più difficili e tormentate degli ultimi decenni, a causa dell’estate torrida e del prolungarsi della siccità che così non si era mai riscontrata prima; motivo per il quale come Consorzio Vini appoggiamo i produttori a presentare i propri vini che comunque, anche in questa annata, sapranno esprimere il meglio della tipicità e della qualità raggiunta dal nostro territorio».

 

Ufficio stampa Consorzio Vini di Romagna:
P&P di Pierluigi Papi, tel. 338 3648766 pep@agenziastampa.ra.it