fabrizio
Nella vita non si occupa di vino a tempo pieno, per quanto gli piacerebbe molto. Ad un certo punto della propria esistenza decide di interessarsi di vino in maniera più seria, frequentando con successo i corsi dell’AIS e dell’ONAV, diventando Sommelier e Degustatore.

Una sorta di prima illuminazione sulla strada di Damasco: scopre che il vino è un mondo da approfondire, che non bisogna fermarsi al liquido che si versa nel bicchiere ma è necessario andare ad esplorare, toccare con mano e raccontarlo in qualche modo. Ecco che, in nome omen, nasce il blog Enofaber, in omaggio sia al cantautore genovese sia all’etimo latino: “homo faber”, colui che forgia e che fa.

Dal 2008 Enofaber fa, produce, sul web numerosi scritti di degustazione e riflessione sul mondo del vino in genere, facendosi conoscere come un pacato ma fermo “puro e duro” e affermandosi come “cantore sul web della Valle d’Aosta”. Alla soglia dei 40 anni decide di cimentarsi con la redazione del libro Vino in Valle (edito da Giramondo Gourmand) raccontando la Valle d’Aosta e i suoi vignerons.
 


 

 Leggi gli articoli di Fabrizio Gallino

In viaggio… alla scoperta dell’Albana

In viaggio… alla scoperta dell’Albana

Partire da una zona pedemontana e arrivare nella grande pianura padana può talvolta generare smarrimento. Potete anche non crederci, ma l’assenza dei monti è fondamentalmente un’assenza di punti di riferimento.

La Romagna e il suo vino agli occhi di un forestiero

La Romagna e il suo vino agli occhi di un forestiero

Da questo punto di osservazione, un po’ lontano e disperso nel profondo nord-ovest, la Romagna non viene considerata in prima battuta una “terra da vino”.