Denominazione di Origine Controllata e Garantita*

vini-albana

Lo spirito cordiale dei romagnoli ben si esprime in questo avvolgente vino coltivato nelle province di Bologna, Ravenna e Forlì-Cesena. L’albana, conosciuta ai più nella sua variante dolce e passita, può essere gustata anche secca e, a seconda delle zone di produzione, la incontriamo con profumi che vanno dal floreale al fruttato.
Un vino che ama la metamorfosi, che sa essere dolce eppur intenso, ma anche deciso e corposo. Una forte personalità che richiama la tradizione rurale, un carattere che è stato riconosciuto nel 1987, quando l’albana ha ottenuto, prima fra i bianchi, il marchio di DOCG.

Un sorso di storia
Si narra che attorno al 400 d.c., Galla Placidia, figlia dell’imperatore romano Teodosio il Grande, sostasse col suo seguito sul colle di Bertinoro, in Romagna. Qui, le offrirono in una ciotola di terracotta il biondo vino del posto, l’Albana. Galla Placidia fu deliziata da quel vino ed alzando la ciotola esclamò “Non così umilmente ti si dovrebbe bere, bensì berti in oro”, da cui il toponimo.

CARATTERISTICHE

VITIGNO
Romagna Albana

RESA:
Produzione massima di uva ad ettaro: 10 t.
ZONA DI PRODUZIONE:
Provincia di Bologna: n. 7 comuni
Provincia di Forlì/Cesena: n. 10 comuni
Provincia di Ravenna: n. 5 comuni

* Approvato DOC con DPR 21.07.1967 G.U. 209 – 21.8.1967
Approvato DOCG con DM 22.09.2011 G.U. 235 – 8.1082011
Modificato con DM 30.11.2011 G.U. 295 – 20.12.2011
Modificato con DM 20.05.2013

TIPOLOGIE DI PRODOTTO

Colore: giallo paglierino, tendente al dorato per i prodotti invecchiati;
Odore: con leggero profumo caratteristico dell’Albana;
Sapore: asciutto, un po’ tannico, caldo e armonico;
Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00% vol.;
Zuccheri riduttori: come da regolamento CE n. 607/09, allegato XIV, parte B.
Colore: giallo paglierino, tendente al dorato per i prodotti invecchiati;
Odore: caratteristico dell’Albana;
Sapore: fruttato, amabile, gradevole, caratteristico;
Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol.;
Zuccheri riduttori da svolgere: da 12 a 30 g/l.
Colore: giallo paglierino, tendente al dorato per i prodotti invecchiati;
Odore: caratteristico dell’Albana;
Sapore: fruttato, dolce, gradevole, caratteristico;
Titolo alcolometrico effettivo minimo: 8,50% vol.;
Titolo alcolometrico totale minimo: 12,50% vol.;
Zuccheri riduttori: non inferiori a 45 g/l, ma non superiori a 80 g/l.
Colore: giallo dorato con tendenza all’ambrato;
Odore: intenso, caratteristico;
Sapore: vellutato, gradevolmente amabile o dolce;
Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 17,00% vol.;
Titolo alcolometrico effettivo minimo: 12,50% vol.;
Estratto non riduttore minimo: 27,0 g/l.
Immissione al consumo: non prima del 1° settembre dell’anno successivo alla vendemmia in cui é stato ottenuto.
Colore: da giallo paglierino a giallo oro brillante con riflessi ambrati;
Odore: intenso, con chiare note fruttate e di muffa nobile;
Sapore: pieno e intensamente dolce, gradevolmente acido;
Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 24,00% vol.;
Titolo alcolometrico volumico effettivo minimo: 4,00%  vol – massimo: 11,00% vol.;
Immissione al consumo: non prima del 1° dicembre dell’anno successivo alla vendemmia in cui é stato ottenuto.
Ottenuto da uve appassite in pianta con attacco di “muffa nobile” e da un mosto avente al momento della pigiatura una gradazione non inferio- re a 400 g/l.

DOWNLOAD

Scheda Romagna Albana Schede Vini Romagna Disciplinare di produzione